Ognuno di noi mantiene un legame speciale con la propria città e certamente alcuni luoghi fanno battere il cuore più di altri. Spesso questo accade quando un luogo è ricco di storia e bellezza.

Ecco perché abbiamo scelto la Cascina Graziosa come luogo del cuore carugatese! Aderendo alla campagna nazionale del FAI ogni cittadino può contribuire con una firma a salvare i monumenti che gli sono più cari.

Pensiamo che per la Graziosa sia giunto il momento di una rinascita, tramite un percorso di valorizzazione, che passa senza dubbio dalla partecipazione dei cittadini e dall’impegno del Consiglio Comunale, al fine di sensibilizzare la proprietà e avviare un percorso condiviso.

Il nostro gruppo ha tra i suoi principi chiave la bellezza, da declinare in un costante impegno su più fronti, dal decoro urbano alla cura del territorio, dalla tutela dei beni artistici alla valorizzazione del paesaggio agricolo rimasto.

Qualcuno potrebbe chiederci, per quale motivo crediamo tanto in una Carugate Bella. Ci piace rispondere così, con le parole di Peppino Impastato, giornalista assassinato dalla mafia:

«Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà. All’esistenza di orrendi palazzi sorti all’improvviso, con tutto il loro squallore, da operazioni speculative, ci si abitua con pronta facilità, si mettono le tendine alle finestre, le piante sul davanzale, e presto ci si dimentica di come erano quei luoghi prima, ed ogni cosa, per il solo fatto che è così, pare dover essere così da sempre e per sempre. È per questo che bisognerebbe educare la gente alla bellezza: perché in uomini e donne non si insinui più l’abitudine e la rassegnazione ma rimangano sempre vivi la curiosità e lo stupore».

Firma sul sito del FAI